giovedì 29 novembre 2012

regali fai da te


 Piccoli regali natalizi....pensati e fatti con amore

Qualunque cosa tu sappia fare, o pensi di saper fare, comincia subito. Nell'ardire v'è estro, potenza e magia.    Goethe

lunedì 26 novembre 2012

Raccolta olive

video
Giorni di intenso lavoro nelle nostre campagne , è iniziata la raccolta delle olive... Le giornate sono splendide, Mambo scorrazza libero e felice intralciando di tanto in tanto il lavoro degli operai. Le olive sono belle mature e ce ne sono davvero molte .... e l'olio ricavato è  squisito .

giovedì 22 novembre 2012

Niente albero

 In giro già è tutto pronto per il Natale ....io quest'anno,  però, non addobberò casa. Niente albero!
Passerò il Natale al caldo . Andrò a trovare mia figlia e passeremo le feste insieme. (Non vedo l'ora di abbracciarla)
 Chissà come sarà il Natale senza freddo , senza neve e senza camini accesi.... Sono proprio curiosa.
 Intanto sto preparando piccoli regali fai da te, da portare... Qualche biglietto d'auguri , qualche lavoretto patchwork

e qualche leccornia  made in  Italy...


 Sarà sicuramente un Natale diverso!

martedì 20 novembre 2012

PIOVE ,PIOVE

PIOVE, PIOVE....Mi piace guardare la pioggia stare in silenzio ed ascoltarne il suono . Mi torna sempre in mente la poesia del D'Annunzio : La pioggia nel pineto.
Come lui , mi circondo di silenzio ed ascolto.... Ascoltare è il segreto per comunicare, sia quando si tratta di persone, sia quando si tratta di dialogare con la natura
Ascolta. Piove
dalle nuvole sparse.
Piove su le tamerici
salmastre ed arse,
piove su i pini
scagliosi ed irti,
piove su i mirti
divini,
su le ginestre fulgenti
di fiori accolti,
su i ginepri folti
di coccole aulenti,


Ascolta,
E il pino
ha un suono, e il mirto
altro suono, e il ginepro
altro ancòra, stromenti
diversi
sotto innumerevoli dita.
E immersi
noi siam nello spirto
silvestre,

............
Or s'ode su tutta la fronda
crosciare
l'argentea pioggia
che monda,
il croscio che varia
secondo la fronda
più folta, men folta.
Ascolta.

sabato 17 novembre 2012

Tessere ragnatele

 Ieri sera ,prima di andare a letto , non c'era . Stamattina invece era lì , larga e lucente che quasi ricopriva la finestrella del bagno , impedendomi di aprirla per fare entrare la luce .  Come è possibile tanto lavoro, in una notte? Perchè proprio lì, come a creare una barriera?
Anche la mia mente però stanotte ha lavorato molto: sogni confusi , quasi reali.
  Tutto è un lavorio continuo... dormiamo ed invece viviamo....Tanto che a volte è difficile separare i sogni dalla realtà.
Pensiamo di aver vissuto certe cose , senza averlo mai fatto. E viceversa ,  sognarle  pensando di averle vissute veramente.
La nostra mente tesse ragnatele di continuo ... a volte è facile rimanerci impigliati!
E crea quelle barriere (paure) che impediscono di fare entrare la luce ....

lunedì 12 novembre 2012

S. Martino in my home

 Ieri è stata la festa di S. Martino . Il paese era avvolto da una specie di nebbia che odorava di legna , di fumo e di carne arrosto. Il vecchio paese disteso, fumava e....beveva.
 Tutti i camini erano accesi , compreso il mio e l'allegria del vino contagiava.

 Ho imbandito la tavola che aveva i colori caldi dell'autunno. Nei bicchieri vino novello a volontà....

 Vino che per una sera ha lasciato che  cadessero e tutte le inibizioni, le retrosie e i malumori.
                                                                  Ma si, BRINDIAMO alla vita!



ALLA VOSTRA SALUTE






giovedì 8 novembre 2012

Luci ed ombre


 Luci ed ombre si stagliano lunghe nell'ora del crepuscolo...

 
Mi diverto a guardare le ombre sono cupe e fredde .. come un pozzo nero inghiottono ogni cosa ed anche le cose più familiari , colpite da queste, incutono paura e soggezione.
Ma poi c'è sempre quel raggio di luce, che dirada le ombre più nere, restituendo la serenità rubata.

Dopo la notte viene sempre il giorno.


Questo post lo dedico a te VERBENA e a tutte quelle persone che  hanno delle zone d' ombra nella loro vita.


mercoledì 7 novembre 2012

La vita, lacera.

Dalla finestra, guardo queste foglie di rosa: lacerate, mangiucchiate, consumate, bucate con strappi evidenti .... eppure ancora belle, ancora vive. Anzi: queste ferite sembrano preziosi e delicati merletti...
 Non posso fare a meno di fare delle associazioni con la vita .
 La vita consuma. A volte lacera  corpo, anima e cuore ; ma, la  linfa vitale , non ci fa perdere la forma continua a scorrerci dentro .


 Il dolore anzi , abbellisce la nostra anima: la fà  più ricca, più preziosa, più umile.
 Lentamente il vuoto prende il posto del pieno; lo spirito, prende il posto della materia.





















sabato 3 novembre 2012

Bacche autunnali

I fiori son sfioriti , qualche  temerario solitario si attarda ancora per la gioia di una piccola ape. 
 Le foglie cadono giù, lasciando nudi gli steli degli arbusti.
 Pudichi, accolgono i voli dei  frettolosi passerotti.  Quà e là, tra i rametti della spirea, fanno capolino bacche tondeggianti di un rosso intenso.


Sui tralci di rose ,le bacche, donano una nuova bellezza....ovali e vermiglie, raccolte a piccoli mazzetti
o tonde ed aranciate.... E' autunno me lo dicono le mie bacche!
 Perchè oggi, sinceramente , a guardare il cielo  così terso , chiunque si ingannerebbe...

venerdì 2 novembre 2012

FRUTTO MATURO

Imparo sempre dalle mie piante!
 La vita dell'uomo è come un frutto!  Quando giunge a piena maturazione, si apre; di modo che, tutti possono attingerne la squisita dolcezza.
 Saper donare con generosità ed altruismo è una prerogativa dell'età matura.
Quando si è maturi si ha" un cuore aperto" attento ai bisogni del proprio simile.
Conosco molte persone,  dal "cuore aperto" che hanno arricchito la mia vita e giustificano la mia fiducia nell'uomo.  A tutte, io dico grazie !





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis

Bookmark and Share